Roma nord, Roma sud e tutto il resto della città

Roma nord, Roma sud, est e ovest.

In televisione e sui social va molto di moda la contrapposizione tra Roma nord e Roma sud. La prima benestante e snob, la seconda appena sopra il livello di povertà e popolare. È davvero così? Per rispondere bisogna capirsi su cosa intendiamo per nord e sud. Se contrapponiamo Parioli e Flaminio a Tor Bella Monaca e Mostacciano è probabilmente vero, ma con un piccolo particolare: Tor Bella Monaca, la periferia con gli indici di sviluppo più bassi di Roma e tra i peggiori d’Europa non sta a sud ma ad est. Come i quartieri Tiburtino e Prenestino.

Se volessimo fare una classificazione per Municipi (molto generale e con molta approssimazione), seguendo lo schema adottato in passato per definire Roma est e Roma Ovest, potremmo con diverse libertà azzardare la seguente ripartizione:

  • I municipio Centro
  • X municipio Ostia e quartieri della Colombo, fuori dagli assi cardinali (anche se è nella zona sud). La centralità di Ostia e del suo litorale in questo territorio tendono a far considerare il X municipio più come una città a sé stante che non si incardina nello schema socio-culturale strettamente romano.
  • Ovest XI XII XIII XIV                                 
  • Est III IV V VI VII                                 
  • Nord II e XV
  • Sud VIII e IX

L’immagine dei municipi colorati ad inizio post dovrebbe rendere visivamente bene la ripartizione.

       

Nella zona nord avremmo quindi Parioli, Flaminio, Flemming, Corso Francia e tutto l’asse della Cassia, mentre a sud avremmo Ostiense, Garbatella, Eur con tutto l’asse che va dalla Cristoforo Colombo alla Via Ostiense e Via del Mare, rimanendo sulla riva sinistra del Tevere.

Complessivamente la popolazione che potrebbe rientrare nell’asse nord-sud sarebbe assolutamente minoritaria rispetto a quello dell’asse est-ovest, per cui sostanzialmente meno rilevante al di là di ogni altra considerazione.

C’è da dire che l’accorpamento dei municipi costringe ad una semplificazione, spesso ad una forzatura nell’individuazione delle zone. Ad esempio l’accorpamento dei vecchi II e III municipio nel nuovo II Municipio ‘costringe’ a mettere San Lorenzo dentro Roma nord, cosa molto forzata.

Facendo riferimento alle zone urbanistiche, abbiamo allora:

ROMA NORD  Villaggio Olimpico Parioli Flaminio Salario Trieste Villa Borghese Villa Ada Nomentano S. Lorenzo Università Verano Tor di Quinto Acquatraversa Tomba di Nerone Farnesina Grotta Rossa Ovest Grotta Rossa Est Giustiniana La Storta S. Cornelia Prima Porta Labaro Cesano Martignano Foro Italico

ROMA SUD Ostiense Valco S. Paolo Garbatella Navigatori Tormarancia Tre Fontane Grottaperfetta Appia Antica Nord Appia Antica Sud Eur Villaggio Giuliano Torrino Laurentino Cecchignola Mezzocamino Spinaceto Vallerano Castel di Leva Decima Porta Medaglia Castel Romano Santa Palomba Tor di Valle

Seguendo i dati di MappaRoma (www.mapparoma.blogspot.com) si può vedere come le superfici siano simili (un po’ di più Roma nord) e come lo siano anche il numero di abitanti nel 2011, con una crescita tuttavia importante di quella che chiamiamo Roma sud (oltre 8000 residenti in più) rispetto ad una crescita più modesta (mille residenti in più) di quella che abbiamo denominato Roma nord:

VALORI ASSOLUTI
Superficie (Ha) Residenti 2001 Residenti 2011
ROMA NORD           20.629         287.708         288.467
ROMA SUD           23.047         278.875         287.524

Per quanto riguarda i parametri socio-economici.

I tassi di alfabetizzazione e occupazione sono favorevoli ma in modo non decisivo a Roma Nord mentre le differenze di genere ci dicono che Roma sud è – marginalmente- meno discriminatoria. Piuttosto va detto che entrambi questi poli cardinali sono per i dati di alfabetizzazione e lavoro sopra la media cittadina, a conferma di quanto affermato inizialmente e cioè che la contrapposizione nord-sud a Roma è una semplificazione nemmeno troppo aderente alla realtà fattuale.

TASSI E DIFFERENZE
Tasso di laurea maschile
(% pop. 20+)
Tasso di laurea femminile
(% pop. 20+)
Differenza di genere nella laurea
(F-M su pop. 20+)
Tasso di occupazione maschile
(% pop.
15-64)
Tasso di occupazione femminile
(% pop.
15-64)
Differenza di genere nella occupazione
(F-M su pop. 15-64)
ROMA NORD 40,0 34,5 -5,5 75,0 60,1 -14,9
ROMA SUD 29,8 26,7 -3,0 72,2 60,4 -11,9
ROMA(TUTTA) 23,7 22,9 -0,8 71,0 57,8 -13,2

Se consideriamo più in generale l’indice di Sviluppo Umano calcolato sempre da Mappa Roma si vede come la vera differenza nelle aree di riferimento sia tra il secondo Municipio e tutti gli altri considerati.

MUNICIPI DATI DI BASE INDICI
Reddito (€) Anni medi di istruzione Reddito Istruzione Salute ISU
2 40.656 13,1 0,905 0,807 0,735 0,813
8 28.066 11,8 0,814 0,683 0,583 0,687
9 29.558 11,8 0,827 0,680 0,436 0,626
15 30.737 11,7 0,837 0,666 0,488 0,648

Più che di nord e sud semmai ha senso la suddivisione tra il secondo municipio e il resto della città, con aree di particolare sofferenza nelle fasce esterne e nei municipi III VI X XI.

Precedente Il centrosinistra sorpassa i 5 stelle. E Zingaretti vola oltre il 60% Successivo Ebook, la nuova classifica (20/2)