Riepilogo sondaggi Emilia Romagna

I tre più recenti sondaggi ‘ufficiali’ relativi al voto regionale dell’Emilia Romagna concordano su un punto: i due candidati alla vittoria sono sostanzialmente alla pari. Tecné accredita sia Bonaccini che Borgonzoni intorno al 45%. Per Piepoli (che offre una forchetta di 4 punti) sarebbe leggermente avanti il candidato democratico mentre per SWG la situazione vedrebbe avanti quello delle destre.

Molto diverso invece il dato sulle liste. Per Tecné le liste delle due coalizioni sono molto vicine tra loro mentre per SWG le liste che sostengono Borgonzoni arriverebbe al 48% mentre quelle di Bonaccini si fermerebbero al 40%. Tra le liste del centrosinistra da valutare l’apporto delle varie civiche (che sono date, a seconda dei casi, tra l’8,5 e il 10%). Fuori dai giochi il M5S che viene accreditato di un risultato inferiore al 10%.

Resta fuori dai sondaggi (almeno per ora) il possibile effetto ‘6000 sardine’ che in questo scenario potrebbe essere davvero decisivo.

Di seguito il dettaglio:

TECNE’ 25 NOVEMBRE

BONACCINI 45%

PD 31% Italia in Comune 3% Altri 10%

Totale liste 44%

BORGONZONI 45%

Lega 31% FDI 5% Forza Italia 5% Altri 4%

Totale liste 45%

CANDIDATO MS5 8%

Lista 5 Stelle 8%

 

PIEPOLI 25 NOVEMBRE

BONACCINI 42%-46%

BORGONZONI 41%-45%

CANDIDATO MS5 7%-11%

 

SWG 24 NOVEMBRE

BONACCINI 41-45%

PD 27% Italia in Comune 2% Sinistra 2,5% Altri 8,5%

Totale liste 40%

BORGONZONI 43-47%

Lega 32% FDI 7% Forza Italia 4,5% Lista Borgonzoni 5%

Totale liste 48,5%

CANDIDATO MS5 5-9%

Lista 5 Stelle 8%

 

Fonte: sondaggipoliticoelettorali.it

Precedente LO SPAVENTA-TASSE Successivo Il proporzionale corretto. A chi conviene e a chi no.