Le parole chiave di Zingaretti. La nuova tag-cloud del Partito Democratico.

Il richiamo all’Italia, il plurale, le 35 citazioni della parola “partito”. Utilizzando un paio di app gratuite è possibile costruire la “nuvola” delle parole più dette da Zingaretti nel suo discorso di insediamento di fronte all’Assemblea Nazionale.

Esce così, al netto di articoli e congiunzioni, la tag-cloud riportata di seguito e realizzata grazie a www.wordclouds.com. In particolare, le due parole più citate sono richiami alla dimensione nazionale: ‘paese’ , 54 volte, seguita da Italia, 42 volte.

Seguono le parole che ricadono nel “plurale”: dobbiamo (41 volte), tutti (38 volte) e subito dopo, con 35 ripetizioni, la parola ‘partito’.

Questa nuvola può raffrontarsi con quella, ricavata con gli stessi strumenti, qualche mese fa in occasione del lancio della candidatura alle primarie (il dettaglio qui: Le parole chiave di Piazza Grande. La wordcloud del discorso conclusivo.):

Le due tag-cloud sono simili ma non identiche. Se il richiamo al ‘noi’ resta e aumenta il peso dato alla comunità nazionale (Italia e paese), scompare la parola ‘io’, già poco usata in passato ma addirittura assente nel discorso di domenica.

 

Precedente Ebook, la nuova classifica (20/2) Successivo Davvero le Torri stanno a destra? - il voto del VI Municipio