Calcio, la ‘fidelizzazione’ dei tifosi

Il campionato di serie A appena concluso ci consegna per l’ennesima volta la Juventus campione d’Italia. La compagine torinese è tra le italiane di gran lunga quella con maggior numero di tifosi, seguita a distanza da Milan, Inter e tutte le altre. Sono complessivamente quattro le squadre italiane che vanno in Champions League: Juve, Napoli, Atalanta e Inter.

Si sono qualificate direttamente per l’Europa League il Milan e la Lazio (vincitrice della Coppa Italia) mentre dovrà affrontare i preliminari la Roma, sesta in campionato.

Quanto seguito e quale livello di fidelizzazione hanno le principali protagoniste del nostro calcio?

Per capirlo abbiamo provato a mettere a confronto più dati, in particolare potrebbe essere utile valutare non solo il numero di fans e il seguito effettivo nelle partite, ma provare a mettere a confronto tali dati tra loro.

Si vengono così a scoprire cose interessanti, ma andiamo per ordine.

Qui di seguito i dati più recenti trovati in rete relativi al seguito delle squadre di serie A. Il dato si riferisce alla stagione 2012/13 ma appare come l’ultimo affidabile e generalizzato. (https://www.tifosobilanciato.it/2013/04/26/i-dati-della-lega-calcio-sulla-tifoseria-italiana-di-serie-a/):

Per quanto riguarda il campionato appena concluso 2018/19 abbiamo come riferimento i dati del sito www.stadiapostcard.it ormai una fonte sicura per le presenze sugli spalti di serie A e B del nostro campionato. In questo caso, rinviando al sito per ulteriori approfondimenti, possiamo prendere a confronto la media di spettatori per le partite casalinghe. Qui, la classifica vede di gran lunga avanti le milanesi, con l’Inter che sopravanza di quasi 7.000 spettatori di media il Milan. Molto più staccate e sostanzialmente alla pari tra loro Juventus, Roma e Lazio staccate tra loro di circa mille spettatori di media a partita. Solo al 13esimo posto l’Atalanta.

1 Inter 61.444
2 Milan 54.667
3 Juventus 39.244
4 Roma 38.622
5 Lazio 37.191
6 Fiorentina 31.135
7 Napoli 29.003
8 Genoa 21.632
9 Torino 21.385
10 Bologna 21.237
11 Udinese 20.315
12 Sampdoria 20.264
13 Atalanta 18.903
14 Parma 16.522
15 Cagliari 15.399
16 SPAL 13.924
17 Frosinone 13.454
18 Chievo 13.138
19 Sassuolo 12.619
20 Empoli 9.506

 

Se però mettiamo a confronto, almeno per le prime posizioni della classifica, la media delle presenze per il numero delle partite ufficiali in casa (non tutte le medie riportate si basano su 19 gare) con il numero dei tifosi registrati, possiamo definire un ‘indice di fidelizzazione’ che ci da una classifica sorprendente:

Media presenze Tifosi Fedeltà
Atalanta 18.903 127463   2,8
Lazio 37.191 815760   0,87
Roma 38.622 1529550  0,48
Inter 61.444 4231755   0,28
Milan 54.667 4129785   0,25
Napoli 29.003 2345710   0,23
Juventus 39.244 7086915   0,11

Si tratta di un indice grezzo con molti limiti, primo tra tutti il fatto di considerare il flusso di pubblico per le sole partite casalinghe e di non considerare il seguito in trasferta. Purtroppo non sono disponibili dati sufficienti per tale raffronto e non è assurdo ipotizzare che il seguito in trasferta per le squadre con più tifosi – in particolare Juventus e le milanesi- possa portare a dati diversi da quelli qui registrabili. Con questa premessa, specificando che questo primo indice di fidelizzazione può essere considerato un indice di ‘fidelizzazione casalinga’, vediamo come la piccola Atalanta abbia il più alto livello di fidelizzazione (2,8), seguita a distanza dalla Lazio (0,86). Con un valore ‘dimezzato’ (0,47) si trova poi la Roma che stacca le milanesi e il Napoli. Infine la Juventus, per cui si può ipotizzare che lo spiccato carattere ‘nazionale’ del seguito vada a penalizzarla in questa classifica. Diverso il caso del Napoli, che appare avere meno alibi per il basso dato di fidelizzazione.

Sperando di avere presto dati più strutturati sulle trasferte, al momento  tutto e… linea allo studio.

Cresce il numero di spettatori in Serie nel 2017/18, record a San Siro (immagine presa da Wiki).
Precedente Elezioni europee, per i google trends è un referendum pro o contro Salvini Successivo Europee, nei municipi finisce 8 a 7 per la destra