I 10 marchi più influenti in Italia sono extracomunitari.

Nei giorni scorsi, Ipsos ha pubblicato i risultati di una ricerca annuale: the most influential brands 2018. Ipsos stila la classifica 2018 dei 100 marchi più influenti in Italia.

Nella top ten non vi sono marchi italiani. Nelle prime otto posizioni vi sono tutti brand americani, poi la sudcoreana Samsung e al decimo posto la prima marca europea, la svedese Ikea.

Ma andiamo per ordine: cos’è l’influenza riferita ai marchi?

“Essere influenti significa avere un effetto, un impatto sulla vita delle persone. Le marche più influenti sono parte della nostra vita quotidiana, della nostra routine e, in definitiva, contribuiscono a rendere la vita migliore, più interessante e più significativa” (dal rapporto Ipsos). Insomma, sono quelle marche che maggiormente hanno impatto, anche emotivo, sulla nostra vita quotidiana.

Per definire quali siano i marchi più influenti nel nostro paese (la ricerca è internazionale) si è proceduto ad intervistare 4552 persone nel dicembre 2017.

Vediamo la classifica generale e poi altri dati:

Al primo posto Amazon seguita da Google e Whatsapp, fuori dal podio Facebook. Le prime otto oltre ad essere tutte americane sono tutte aziende giovanissime. Amazon ad esempio è del 1994.

I marchi italiani più influenti in Italia sono sostanzialmente legati al settore food: Nutella, Parmigiano Regiano, Barilla, Grana Padano, Mulino Bianco.

Pochi i media presenti: la Rai al 23° posto tampinata da Sky (straniero) al 25°.

Più indietro Mediaseet (39), ma in generale le tv sono molto più avanti della stampa: Il Sole 24ore (64° posto), di La Repubblica (67° posto) e del Corriere della Sera (71°).

Molta America ma pochissima Europa tra i 100 brand più influenti in Italia. Sarà anche questo un dato su cui riflettere, non solo in termini di produzione industriale?

Un ultimo dato. I principali marchi sono ‘transgenerazionali’ come si può vedere dalla tabella qui sotto:

 

Precedente AS Roma, presenze allo stadio 2017/18 Successivo Rom e sinti: i dati regione per regione.